Imbiancare casa: tecniche e consigli

tinteggiare-pareti-fai-da-te
Per imbiancare le pareti di casa da soli non occorre chissà quale esperienza: con un pò di buona volontà, oltre a risparmiare qualche soldino, si può cambiare completamente la veste della propria casa e del proprio arredamento, donando loro tutto un altro aspetto. 
Vedrai che con i nostri consigli sarà un gioco da ragazzi!









Consigli preliminari per imbiancare le pareti di casa



1) Il periodo migliore per imbiancare casa è la tarda primavera o la fine dell’estate, quando il clima caldo, ma non umido, agevola l’asciugatura della pittura.
Se devi tinteggiare casa nei mesi invernali riscalda bene i locali nei giorni precedenti e areali per favorire la fuoriuscita dell’umidità.


2) Le pitture preferibili sono quelle solubili in acqua (es. tempera o idropittura), facili da applicare e disponibili anche in versione lavabile (da evitare negli ambienti soggetti ad alta umidità, quali il bagno e la cucina, perché la pittura lavabile, non essendo traspirante, facilita la formazione di orribili macchie di condensa).
Evita, inoltre, vernici e solventi in quanto molto inquinanti e tossici.


3)Quanto alla scelta dei colori, ricordati che quelli chiari fanno apparire gli ambienti più grandi, quelli scuri, più piccoli.



Attrezzatura necessaria per imbiancare



- rullo (quelli a pelo lungo sono ideali per superfici ruvide e imperfette; invece, per l’idropittura scegli rulli di fibra sintetica perchè la fibra naturale si imbeve troppo);

- griglia per sgocciolare il rullo dopo averlo immerso nel colore;

- pennello piatto di dimensioni di 3 o 5 cm per i punti difficili come gli angoli e le finiture;

- scala a libro;

- secchio per diluire il colore;

- spatola da stuccatore;

- stucco o gesso;

- carta vetrata grana 0. 



 

Preparazione della superficie da imbiancare


 

Per ottenere un risultato perfetto devi preparare in maniera adeguata la superficie da pitturare. 
Prima di procedere spolvera bene i muri di casa ed eventualmente lavali. 



Se la superficie sottostante è dipinta a tempera (si riconosce sfiorandola con le dita perché sfarina leggermente), toglila con acqua calda e raschietto, per evitare la formazione di bolle.


Se, invece, trovi un’idropittura, basterà lavarla con detersivo e acqua calda e poi risciacquarla con quella fredda.

Qualora siano presenti buchi o crepe occorre stuccare: mettete stucco o gesso in abbondanza con la spatola. Lascia essiccare, dopodichè leviga con la carta vetrata.

Prima di aprire il barattolo della pittura agitalo e capovolgilo varie volte per mescolare il liquido. 
Aperto il barattolo, mescola con un bastoncino finchè la pittura non sarà omogenea e, fino a che, intingendovi il pennello, ne cadrà un filo continuo e sottile.



Come si pittura 




Per primo va dipinto il soffitto:


- stendi con il pennello, lungo i bordi, una striscia di pittura larga circa 6-8 cm.;

- prendi il rullo e, facendolo scorrere senza premere molto e a velocità costante, applica una striscia di colore a circa 10 cm di distanza da quella stesa con il pennello lungo il bordo del soffitto;

- collega con la pittura le due striscie, sovrapponendole;

- ora, applica un’altra striscia, parallela alla precedente e distante da questa circa 10 centimetri, e collegale tra di loro;

- procedi così fino a completa imbiancatura del soffitto.

Il numero di mani di pittura da applicare dipende da molti fattori: tipo di pittura che utilizzi, condizioni della superficie del muro, colore preesistente.

Ricordati di far asciugare molto bene prima di dare la mano successiva.



Quando avrai terminato di imbiancare il soffitto, dedicati alle pareti.



Le pareti vanno dipinte dall’alto verso il basso, cominciando dalle finestre e procedendo verso gli angoli, con strisce lunghe da 60 cm ad un metro.

Nelle parti anguste usa il pennello: fai subito la finitura senza aspettare di aver finito il lavoro altrimenti, data la velocità di essiccazione, si noterà il momento diverso in cui hai dato il colore.
Per lo stesso motivo non interrompere mai il lavoro di tinteggiatura a metà parete ma arriva al primo spigolo o porta.
Se devi interrompere per breve tempo il lavoro, avvolgi il rullo o il pennello, senza lavarli, in un sacchetto di plastica.




 

Infine, ecco la tecnica per imbiancare le pareti con un colore diverso dal soffitto:


- fai debordare la colorazione del soffitto sui primi 2 o 3 cm in alto delle pareti;

- fissa sulle pareti, tutto intorno al soffitto, del nastro adesivo di carta alto 1 o 2 cm;

- tinteggia le pareti e, alla fine stacca con delicatezza il nastro.

A imbiancatura ultimata pulitsci con cura i pennelli, lavandoli con acqua e sapone se hai usato un’idropittura o con acquaragia per i colori ad olio. Lasciali asciugare bene prima di riporli.


Non mi resta che augurati: buon lavoro!


Se ti è piaciuto quest post, ti può interessare anche:


Imbiancare casa: colori e abbinamenti di tendenza

Le fasi pre-imbiancatura: la stabilitura e l'aggrappante
Imbiancare casa: le regole di base per scegliere il colore
- Abbinamento colori pareti: consigli per imbiancare una stanza con 2 o più colori


16 commenti:

  1. utili consigli!!!

    RispondiElimina
  2. Salve,
    ho scoperto il vostro blog quasi per caso e lo trovo davvero molto interessante, vi faccio innanzitutto i miei complimenti. Mi chiedevo se foste disposti ad inserire al suo interno un articolo da me redatto, con un link verso l'esterno. Vi assicuro originalità, rispetto della vostra linea editoriale e delle tematiche da voi trattate.

    Aspetto vostre notizie e vi ringrazio anticipatamente per la risposta.
    Sara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Sara per i complimenti.
      Puoi spiegarci i dettagli della tua iniziativa mandando una mail a consigliperlacasa@gmail.com

      Elimina
  3. Devo veramente fare i complimeti a questo imbianchino! Mi ha imbiancato la una cascina di più di 100 anni nelle colline della Val Tidone (Piacenza), e io e mia moglie siamo veramenti rimasti soddisfatti!
    Lo consiglio a chiunque avesse bisogno a Piacenza e vicinanze!!!

    http://www.6in.it/tinteggiature-francese_piacenza_192/

    RispondiElimina
  4. Ciao, devo scegliere il colore delle pareti, ho un pavimento in marmo bianco e sui soffitti una cornice digesso.
    Ho scelto una boiseria in legno noce canaletto con pensili color magnolia, divano panna e tavolo in cristallo con base in marmo.
    la sala è molto grande 7 * 5. Che colore mi consigliate?
    La cucina invece è un ambiente a se ed è giallina, che colore potrei fare?
    Grazie mille

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per il soggiorno potresti scegliere un giallo crema caldo ma chiaro per le pareti e la cornice di gesso e un colore più chiaro per il soffitto (per esempio, la stessa tonalità usata per le pareti cui aggiungerai il bianco).

      Per la cucina un giallo più intenso rispetto ai pensili o, in alternativa un grigio tortora-beige.

      Elimina
  5. Ciao,
    consigli chiari e dettagliati ora mi metto all'opera non avendolo mai fatto vi terrò aggiornati sui risultati grazie agli autori dell'articolo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Cristian! Facci sapere il risultato del tuo lavoro!

      Elimina
  6. ciao, volevo sapere come posso togliere lo spatolato dal muro, come faccio a capire se è stata passata la cera? per favore aiutatemi!!!

    RispondiElimina
  7. ho bisogno dei codici x un colore il verde salvia scuro dove li trovo???

    RispondiElimina
  8. ciao, sono all'ennesimo trasloco(con annessa imbiancatura) ma vi ringrazio perchè mi avete dato utili consigli per perfezionare il mio lavoro.
    Ho un quesito da porvi: dovendo imbiancare col bordo, ed avendo un arco che collega soggiorno e cucina, come posso disporre il nastro per seguire la curva? Oppure esiste una tecnica ad hoc?
    Grazie

    complimenti

    Cristian

    RispondiElimina
  9. Salve, ho urgente bisogno di consigli; devo tinteggiare le pareti del soggiorno una stanza 4x4, molto luminosa con mobili classici in noce, il pavimento è sul marrone chiaro.Devo rinnovare anche il divano, a me piacerebbe di colore bordeaux potrebbe andar bene? O è troppo scuro? Le pareti ora sono fondo bianco tamponate con verde scuro e divano verde quindi niente verde e no al giallo perchè è già presente in altre stanze.
    Aspetto vostra risposta.
    Grazie

    RispondiElimina
  10. Salve sono serena e tra tanti siti penso che il vostro sia il migliore. Volevo chiedere un consiglio su colore dei pavimenti e pareti sia cucina che soggiorno considerando che ho nel soggiorno due divani wengè tavolo cristallo con sede bianche e acciaio parete attrezzata base wengè pensili bianco lucido mentre la cucina base tutta wenge pensili bianchi il tutto molto moderno.lieti di un vostro consiglio cordiali saluti

    RispondiElimina
  11. Ottimo articolo, le spiegazioni sono semplicemente chiare. Sono un artigiano che è nel campo delle tinteggiature e decorazioni da oltre 20 anni e confermo tutto quello che avete scritto.
    Compimenti ancora, continuate cosi...

    RispondiElimina

Ciao! Ogni commento al post o richiesta consiglio è benvenuto!
Metti la spunta a Inviami notifiche per essere avvertito via e-mail di nuovi commenti al post e della risposta da parte del nostro staff.
Se possibile, pubblica il tuo commento con un nome, anche di fantasia, piuttosto che in forma anonima.
Non saranno pubblicati commenti contenenti link cliccabili.